top menu

Vigna

clicca sulle scritte rosse per conoscere tutti i dettagli dei nostri possedimenti

Vigneti Nittardi

I vigneti a Nittardi rappresentano il cuore dell’azienda. Questi vigneti continuano a sorprenderci negli anni con dell’uva di altissima qualità e questo grazie ad un suolo estremamente ricco di Galestro e a un microclima con escursioni termiche elevate. In totale abbiamo 5 parcelle diverse con una superficie complessiva di 9 ha. Il vigneto più giovane (Vigneto Doghessa) è piantato ad alta densità per un totale di 6667 piante/ha mentre gli altri vigneti hanno una densità di circa 5500 piante/ha. La forma di allevamento è a cordone speronato che consente di contenere la produzione ed elevare la qualità dell’uva, con una produzione media per pianta di meno di un 1 kg d’uva che danno una media produttiva tra i 35 e 45 Hl/ha.

Varietà: Si coltivano due varietà diverse: Sangiovese (6 cloni diversi per avere in ogni vendemmia l’ottimo a prescindere dalle condizioni climatiche) e Merlot (3 cloni diversi).

Terreni: Le diverse particelle sono caratterizzate da un suolo argilloso - calcareo. Si tratta di un terreno ricco di scheletro, ovvero di ciottoli e sassi in particolare di Galestro, con argilla fine, poco dotato di sostanza organica, ben drenati, con una capacità di acqua disponibile media. Le particelle caratterizzate da giaciture meno declivi, sono caratterizzate da terreni più profondi e meno ricchi di scheletro. Queste caratteristiche creano un particolare equilibrio tra terreno e clima che consente la maturazione ottimale per il Sangiovese. Un grande Terroir per il Sangiovese!

Clima: Il clima si può definire come continentale, con temperature molto basse in inverno, spesso al di sotto dello zero termico ed estati siccitose e calde, durante le quali si superano i 30 gradi. Importanti sono le escursioni termiche nell’arco della giornata, anche a causa di un’altitudine piuttosto accentuata tra 400 e 500 metri e l’esposizione a sud di tutti vigneti. Le precipitazioni annue si attestano attorno agli 800 millimetri di pioggia, con una certa prevalenza nel tardo autunno e in primavera. Le suddette caratteristiche garantiscono una lenta ed equilibrata maturazione delle uve che è la base per creare vini eleganti e complessi.

Cure Agronomiche e fasi di lavoro: I nostri vigneti sono gestiti con tecniche di agricoltura biologica certificata e di massimo rispetto per l’ambiente. Le concimazioni al terreno vengono effettuate con sostanza organica sotto forma di letame e con l’ausilio del sovescio (semina, accrescimento, trinciatura e interramento di piante leguminose, ad esempio favino). Tutte le operazioni nei vigneti vengono condotte manualmente dai nostri lavoratori specializzati. Si cerca di ridurre la quantità di uva prodotta per avere una qualità migliore attraverso attenzioni agronomiche come la potatura corta (in inverno) e un’attenta selezione dei germogli (in primavera). La vendemmia viene effettuata scegliendo manualmente i grappoli più maturi e completamente sani.

Vendemmia: La varietà più precoce è il Merlot che generalmente viene raccolto entro la prima decade di Settembre, a seguire a fine Settembre, inizio Ottobre, segue il Sangiovese.

Vigneto Villa Rosa

Questo antico vigneto è situato vicino all’incantevole borgo di Villa Rosa a sud di Castellina in Chianti. La maggior parte del vigneto ha più di 40 anni, mentre una piccola parcella è stata reimpiantata ad alta densità con 6667 piante per ettaro nel 2010. Tutto il vigneto è esposto a sud e allevato a cordone speronato producendo in media 45hl per ettaro.

Varietà: Si coltivano 2 varietà diverse con diversi cloni ciascuna: Sangiovese e Canaiolo Nero.

Terreni: L’intero vigneto è caratterizzato di un suolo argilloso - calcareo. Si tratta di un terreno ricco di scheletro, ovvero di ciottoli e sassi, in particolare di Galestro, con argilla fine, poco ricco di sostanza organica, ben drenati, con una capacità di acqua disponibile media. Queste caratteristiche creano un particolare equilibrio tra terreno e clima che consente la maturazione ottimale per il Sangiovese. Un grande Terroir per il Sangiovese!!

Clima: Il clima si può definire continentale, con temperature molto basse in inverno, al di sotto dei 3 gradi ed estati siccitose e molto calde, durante le quali si superano anche i 33 gradi. Importanti sono le escursioni termiche nell’arco della giornata. Le precipitazioni annue si attestano attorno ai 800 millimetri di pioggia, con una certa prevalenza nel tardo autunno e in primavera. Le suddette caratteristiche garantiscono una lenta ed equilibrata maturazione delle uve che è la base per creare vini complessi e bilanciati.

Cure Agronomiche durante l'anno: I nostri vigneti sono gestiti con tecniche di agricoltura biologica certificata e di massimo rispetto per l’ambiente. Le concimazioni al terreno vengono effettuate con sostanza organica sotto forma di letame e con l’ausilio del sovescio (semina, accrescimento, trinciatura e interramento di piante leguminose, ad esempio favino). Tutte le operazioni nei vigneti vengono condotte manualmente dai nostri lavoratori specializzati. Si cerca di ridurre la quantità di uva prodotta per avere una qualità migliore attraverso attenzioni agronomiche come la potatura corta (in inverno) e un’attenta selezione dei germogli (in primavera). La vendemmia viene effettuata scegliendo manualmente i grappoli più maturi e completamente sani.

Vendemmia: La varietà più precoce è il Canaiolo Nero che generalmente viene raccolto entro la prima decade di Settembre, poi, verso fine Settembre segue il Sangiovese

Vigneti Mongibello delle Mandorlaie

I nostri vigneti nella Maremma si ritrovano a sud di Scansano vicino a Montiano a otto chilometri dal mare. L’avventura di Nittardi in Maremma è cominciata nel 1999 quando abbiamo acquistato lo splendido terreno “Mongibello delle Mandorlaie” con l’idea di creare dei vini che riprendono il terroir mediterraneo e selvaggio della Maremma. Ad oggi abbiamo piantato 17 ettari, tutti con una densità di 6667 piante per ettaro. La forma di allevamento è a cordone speronato basso per favorire la maturazione dei grappoli che in questa posizione possono avvalersi anche del calore del terreno.

Varietà: Negli anni abbiamo piantato sette varietà diverse: Sangiovese, Cabernet Sauvignon, Alicante Bouchet, Petit Verdot, Syrah, Merlot e Cabernet Franc. Inoltre abbiamo piantato alcune piccole parcelle con alcune varietà sperimentali per valorizzare al meglio questo territorio unico.

Terreni: L’intero corpo aziendale è caratterizzato da un'unica origine geologica, più precisamente conformazione rocciosa arenarica chiamata Macigno del Chianti caratterizzata da uno spesso strato di sabbia rossastra o ocra che deriva dallo sfaldamento dell’arenaria. Questo tipo di terreno, particolarmente povero in nutrienti e acqua, obbliga le piante ad esplorare il terreno in profondità, quindi ben si adatta a produzioni di uve di alta qualità.

Clima: La zona si può definire a clima mediterraneo caratterizzato da rari giorni di gelo e due mesi di siccità estiva. Le temperature medie annue sono attorno ai 16°C. Le precipitazioni in questa zona sono tra le più basse in Toscana, con valori attorno ai 500 mm distribuiti in meno di sessanta giorni annui. Le piogge sono concentrate nei mesi autunnali, invernali e primaverili. Importante è anche che la durata del giorno che in questa zona è tra la più lunga in Italia con una media annuale di oltre sette ore giornaliere. Ciò è dovuto dall’assenza di rilievi montuosi che ostacolano l'insolazione e al particolare microclima con scarse precipitazioni ed un elevatissimo numero di giorni all'anno con cielo completamente sereno. Inoltre la zona è caratterizzata da costanti brezze, alternate di terra e di mare che sono dovute alla vicinanza con la costa.

Cure Agronomiche durante l'anno: I nostri vigneti sono gestiti con tecniche di agricoltura biologica certificata e di massimo rispetto per l’ambiente. Le concimazioni al terreno vengono effettuate con sostanza organica sotto forma di letame e con l’ausilio del sovescio (semina, accrescimento, trinciatura e interramento di piante leguminose, ad esempio favino). Tutte le operazioni nei vigneti vengono condotte manualmente dai nostri lavoratori specializzati. Si cerca di ridurre la quantità di uva prodotta per avere una qualità migliore attraverso attenzioni agronomiche come la potatura corta (in inverno) e un’attenta selezione dei germogli (in primavera). La vendemmia viene effettuata scegliendo manualmente i grappoli più maturi e completamente sani.

Vendemmia: La varietà più precoce è il Merlot che generalmente viene raccolto entro l’ultima decade di Agosto, poi, dopo una settimana circa seguono l’Alicante Bouchet e il Syrah. A metà Settembre si vendemmiano normalmente Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc e Sangiovese. L’ultimo ad essere raccolto è il Petit Verdot - varietà che ha dimostrato un grandissimo potenziale nei nostri vigneti – nella prima settimana di Ottobre.